Sogna ad occhi aperti visitando la splendida Villa Doria d'Angri ed il suo panorama mozzafiato

May 02 2018 08:30 - May 30 2018 13:00

Via Francesco Petrarca, 80, Via Francesco Petrarca, 80123 Napoli


Prenota gratuitamente la tua visita presso la splendida Villa Doria d'Angri, il suo museo navale ed ammira il suo panorama mozzafiato. L'iniziativa è limitata a massimo 500 visitatori. Non perdere l'occasione!!

Condizioni di utilizzo:

1) Stampa il biglietto

2) Prenota, entro il 25/05/2018, la tua visita scrivendoci su comunicazione@uniparthenope.it ed indicando, nell'oggetto, "prenotazione visita villa Doria d'Angri" con data ed orario scelti ed allegando il biglietto in pdf, se possibile, o portandolo con te quando verrai in visita alla villa

Per info comunicazione@uniparthenope.it dalle 10 alle 12 LUN-VEN

N.B. :La visita riguarderà alcuni dei locali della villa già restaurati ed accessibili al pubblico e sarà fruibile esclusivamente nel mese di maggio 2018 dal lunedi al venerdi dalle ore 8,30 alle ore 13,00 nei giorni di seguito indicati:

Siamo spiacenti ma è tutto esaurito

visita la nostra pagina facebook , instagram ed il nostro canale youtube

Storia della villa:

Il complesso monumentale di Villa Doria d’Angri, situato tra Via Petrarca e Via Posillipo, è una delle più recenti acquisizioni dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” che ne cura la conservazione ed il restauro, utilizzandola per eventi di natura culturale di rilievo nazionale ed internazionale legati all’attività dell’Ateneo.

La villa, già sede dell'Istituto Santa Dorotea, insiste su un parco della superficie complessiva di oltre 18.000 mq e rappresenta l'espressione dei maggiori artisti ed artigiani dell'epoca. Nonostante il passare del tempo, conserva ancora moltissimo del suo antico splendore.

L’opera, che si caratterizza per l’intreccio di influenze europee e locali, è destinata a diventare un’immagine dominante della costa di Posillipo in molte vedute del litorale napoletano.

Si tratta di una delle più importanti ville neoclassiche italiane. La villa, fu fortemente voluta dal principe Marcantonio Doria d'Angri ( Marcantonio VII) esponente di spicco del Regno di Napoli che commissionò l’opera all'architetto Bartolomeo Grasso (1773-1835). I lavori furono completati nel 1833.

All’architetto Bartolomeo Grasso, il principe Marcantonio VII (1809-1837), discendete di una nobile e potente famiglia Genovese, chiede che l’opera diventi il segno tangibile del rango dei Doria e delle loro tradizioni marinaresche.

Il primo segno tangibile di questa volontà, risiede nella scelta di erigere la villa su un grande banco tufaceo per dare l’impressione che fuoriesca dalla roccia con la quale sembra formare un solo corpo architettonico.

Durante la visita, si possono notare tutte le fasi di stratificazione, dall’originaria masseria alla residenza principesca connotata dal neoclassicismo dell’architettura e dal ‘classicismo romantico’ del contesto ambientale.

La struttura è dotata di un’ampia terrazza che circonda l'intera struttura e su cui verte, su ciascun lato, un loggiato con quattro colonne ioniche. I terrazzi laterali dovevano erano stati pensati come dei giardini pensili con giochi d'acqua e fontane. Gli esterni proseguivano lungo le rampe che salivano sulla collina formando dei giardini di Delizie tanto erano belli e ricchi di fiori e piante di elevato pregio.

All’ingresso della Villa troverete una lapide marmorea che ricorda il compositore Richard Wagner che proprio in questo luogo compose il Parsifal dal gennaio all’agosto 1880 ispirato dalla straordinaria bellezza del panorama che proprio da qui esalta i colori e la luce del Golfo di Napoli.

Gli spazi interni sono ricchi di decorazioni a motivi pompeiani, specchi, maioliche, stucchi, ecc.

La struttura monumentale possiede anche una pregevole pagoda ottagonale , realizzata da Antonio Francesconi (1806-1882).


Partner dell'evento:


Villa Doria d'Angri

Esauriti

Antonio ALVIANI

dott.