Iscriviti / Accedi

IL COLORE DELLA MORTE NON E' NERO

Jan 26 2018 21:00 - Jan 27 2018 23:00

TEATRO KOPO', Via Vestricio Spurinna,47, 00174 ROMA




PREFAZIONE

L' orrore dei campi di concentramento è vissuto attraverso un racconto, una lettura, narrato in chiave estemporanea evocando nella mente di chi ascolta immagini terribili, la disperazione, l' angoscia di chi ha vissuto in prima persona l' inferno in cui era stato condannato senza colpa.

David è il nome del protagonista della storia, interpretato dall'attore (Marco Simeoni) e da VERA il nome della giornalista interpretata dall' attrice (AnnaMaria Pediconi) farà da cornice all'intera vicenda, vivendo quel racconto surreale in prima persona, ancor prima che l' opinione pubblica ne venga a conoscenza.

La storia inizia a casa di David in procinto di ultimare il suo racconto. Una macchina da scrivere freneticamente colpisce con l' inchiostro nero il foglio bianco, ma che porterà in se non solo il nero dell' inchiostro, ma dei colori che porteranno inesorabilmente alla morte.

VERA : suona il campanello della porta di David nel momento preciso in cui finisce il manoscritto, raccoglie i fogli, li guarda per un breve momento e si alza per aprire la porta.

DAVID: fa accomodare Vera gli offre una tazza di thè, Vera si rivolge a David dicendogli se ha ultimato il suo racconto, David non risponde alla sua domanda, si versa da bere, guarda il bicchiere e beve frettolosamente dando le spalle a Vera che è seduta, esita per un momento e prende il manoscritto e lo consegna nelle mani di Vera.

Vera comincia a leggere silenziosamente il manoscritto ma, preferisce che sia David stesso a leggere ciò che ha scritto, poiché le poche righe che ha letto hanno catapultato Vera in uno stato di incredulità misto a terrore. Vera lascia il manoscritto sul tavolo frettolosamente come se quel manoscritto scottasse.

David si siede e domanda a Vera se è pronta a conoscere una verità sconcertante, dopo un lungo silenzio, Vera annuisce e David comincia a leggere ciò che ha scritto e che la sua mente gli ha voluto far ricordare.

Inizia cosi una confessione di un uomo che testimonia un qualcosa che fino ad allora il genere umano non aveva conosciuto. Quella terribile esperienza ha creato in David una successiva serie di ossessioni e fobie catapultandolo in una terrificante via di mezzo tra una vita reale e il passato, la sua mente si dissocia sistematicamente alternandosi con un' altro David che lui stesso non conosce.

Lo spettatore sarà coinvolto totalmente nella vicenda di David immedesimandosi non solo nel racconto ma nei vari stati d'animo che David vivrà ..

SITO UFFICIALE: www.ilcoloredellamortenonenero.it

Giorno 26

EUR 10,00


Giorno 27

EUR 10,00